Share
2013 . piazza europa catania

2013 . piazza europa catania

L’intervento di riqualificazione di un lembo di città si inserisce all’interno di un progetto globale per la realizzazione di un parcheggio a due livelli sotto quota, destinato a stravolgere l’immagine originaria del preesistente spazio pubblico. L’approccio progettuale della nuova Piazza Europa è l’essenza stessa della piazza e va ritrovato nella definizione di un nuovo spazio pubblico interattivo, elemento della struttura urbana contemporanea, che accoglie usi e funzioni sociali. Un giardino pensile articola un sistema di luoghi che rispondono a una logica di progetto aperto in grado di adattarsi alle diverse esigenze

Il “verde” si fonde con il segno architettonico e diventa esso stesso architettura. Un Si negano le delimitazioni : dal concetto di aiuola si passa ben presto alla fusione tra terra e pavimentazione. “Linee vegetali” si insinuano sulla superficie piana e conducono ed aprono la città al mare. Il contesto assume un ruolo fondamentale: la necessità di integrare il progetto con l’esistente, senza stravolgerne la memoria, è primaria. Infatti, attraverso tre livelli sfalsati si è cercato di integrare lo spazio circostante ad un nuovo modo di vivere lo spazio aperto. Sul primo livello, quello a diretto contatto con la piazza adiacente, sul prolungamento della pavimentazione esistente, vengono ricavati percorsi che, alternandosi ad inserti lineari di verde ed alberature, conducono verso una piattaforma totalmente trattata a prato che si affaccia sul mare. Ad un livello -1, un percorso attraverso una piccola corte, su cui si affacciano luoghi di incontro, conduce verso una vera e propria finestra sul mare dalla quale si accede, oltrepassando la strada, ad un terzo livello a diretto contatto con la costa.

Il progetto promuove un modus diverso di vivere lo spazio: l’utente è coinvolto a tal punto da divenire esso stesso parte integrante della composizione. Il principio dell’ Agritecture, parte agricoltura e parte architettura, nel rispetto della biodiversità legata alla specificità dei luoghi, guida la creazione di un luogo destinato ad accogliere e favorire processi biologici e relazioni vitali.

 

 

The regeneration of a strip of the city is part of a global project for the construction of a parking on two levels under the sea quota, in order to distort the original image of the existing public space. The design approach of the new Piazza Europa is the very essence of the square and is found in the definition of a new public interactive space, that is an element of the contemporary urban structure, which has social functions. A roof garden articulates a system of places that are based on a logic of an open project that is capable of adapting itself to the different needs.

The “green” merges with the architectural sign and becomes architecture. A YES denies the boundaries: it pass soon from the concept of flowerbed to the fusion between the ground and flooring. “Vegetal lines” creep on the flat surface and lead and open the city to the sea. The environment takes a key role: the need to integrate the project with the existing place, without changing the memory, is primary. In fact, it tried, through three staggered levels, to integrate the surrounding space to a new way of experiencing the open space. On the first level, the one in direct contact with the adjacent square, on the extension of the existing pavement, paths are extracted that, alternating linear green inserts and trees, lead to a totally treated with grass platform, that is overlooking the sea. At the level -1, a path, that cross a small courtyard that overlooks meeting places, leads to a real window to the sea which leads, through the road, at a third level in direct contact with the coast.

The project promotes a different way of living space: the user is involved to such an extent as to become itself part of the composition. The principle of Agritecture ( that is part agriculture and part architecture) drives the creation of a place that is designed to accept and promote biological processes and vital relationships, respecting biodiversity linked to the specificity of places.

 

Info

  • Date : 01.01.2013
  • Cliente: Parcheggio Europa SPA
  • Status: Completato
  • Località: Catania
  • Fotografie: Mario Bucolo